Come e' cambiato l'arredamento dagli anni 50 ad oggi

​La seconda meta' del XX° secolo e il primo decennio del XXI° hanno portato ha diversi cambiamenti stilisitici nell'interior design.

Ora grazie all'infografica che è stata prodotta da Harvey Water Softeners possiamo ripercorrere velocemente l'evoluzione dello stile del design per interni.

Anni 50. 

  • Un interesse per i prodotti composti di materiali riflettenti del processo industriale in piena espansione che si verificano intorno.        
  • Uno dei temi classici dell'interior design anni '50 era la funzionalità architettonica, un movimento di design danese, costruita su usabilità frequente e duratura.                                                                                   
  • Colori Vividi utilizzati per rompere con la tradizione e guardare al futuro

Anni 60.

  • La lampada di lava è stato creato da ragioniere britannico Edward Craven-Walker nel 1963.                                                                          
  • Esplosione di proprietà della televisione, la televisione è diventata il punto focale del soggiorno, non solo un dispenser per l'intrattenimento, ma le notizie e eventi live culminanti con gli sbarchi lunari Apollo nel 1969.                                                                                                             
  • Elementi del passato, soprattutto del periodo vittoriano e georgiano sono stati presi in prestito e fusi insieme per creare look nettamente diversi ma ancora trasportano le arie della storia e gusto tradizionale.

Anni 70

  • Le abitazioni solitamente avevano spazi molto aperti, grandi ingressi che portavano in salotto e in cucina, grandi finestre e grandi scalinate tentacolari. Pannelli di legno, cornici alle porte e travi accoppiate con i mattoni a vista e camini in pietra.                                                                  
  • Avvento dalla sedia a uovo, la sedia pod riflette l'era spaziale, che era ormai in pieno svolgimento dopo gli atterraggi lunari delle missioni Apollo. Con uno stereo anche compreso, la sedia è stata progettata per offrire sicurezza e comfort.                                                          
  • Il movimento hippie prosegue senza sosta con un allineamento anti-consumista e un apprezzamento per la natura e la conservazione della madre terra. Difatti c'era una prevalenza di toni della terra, minimalismo  teak e mobili in pino. Piante pensili, travi a vista e mobili in vimini tutti eseguiti in tono rustico.                                                                                                                                                                                                     
  • Gli anni '70 era noto per il suo uso del colore e dalle audaci forme geometriche, in particolare sulla carta da parati e pavimenti.

Anni 80.

  • Lo stile Shabby chic è stato utilizzato per trasmettere un senso di età e di angoscia agli arredi, che danno un aspetto riciclato o ereditato, trasmettendo un senso di storia con la freschezza della re-invenzione.        
  • Avant garde artstyles forme geometriche spigolose e audaci hanno lavorato insieme per formare qualcosa di molto astratto.                              
  • Nonostante tutti gli orpelli geometrici, c'erano anche movimenti verso i colori rilassanti e forme pulite allineate e curve. Abbastanza normale in altre parole.

Anni 90.

  • Gli anni '90 ripristinano una sensazione di minimalismo dopo gli anni '80, gli interni sono stati progettati per essere puliti e meno affollati, rispetto al decennio precedente.                                                                                        
  • I divani in pelle erano comuni, un segno di classe.                                             
  • Finiture di pino - sedie, tavoli,panche, cassettiere e armadi, tutto costruito in robusto legno di pino.

Anni 2000.

  • Il continuo progresso della tecnologia e soprattutto di internet e la sua integrazione in casa, oltre il semplice computer, i televisori non erano più grandi scatole ingombranti ma grandi schermi piatti per ricreare l'home cinema.                                                                                            
  • La cultura Ikea è diventato uno standard del decennio, il desiderio di conveniente, facile da montare, mobili in kit.                                               
  • Dopo gli anni '90, le persone stavano cercando di comunicare il proprio carattere attraverso il loro arredamento, quindi le proprie fotografie alle pareti e uso più elaborato di colore.

OGGI

La tecnologia si appresta a fare ancora di più, la connessione in casa, con le famiglie che diventano interconnesse attraverso diversi dispositivi, utilizzabili per controllare anche gli elettrodomestici di casa.

I decenni precedenti sono stati definiti dai colori mondani o l'uso di diversi colori, oggi il blu è diventato sempre più popolare, nelle sue molteplici sfumature diverse.

Nei primi mesi del 2014, Ikea pensiona l'Expedit, una scaffalatura che e' stata giudicata troppo grande e ingombrante per la casa moderna, ed è stata sostituita dal sistema Kallax. Il legno in generale sta tornando nelle case dopo la sua assenza dai tempi del pino degli anni '90, anche se tonalità più chiare vengono favorite.

Rate this blog entry: