La storia dei telefoni cellulari inizia nel 1973

La storia dei telefoni cellulari inizia il 3 aprile 1973 quando l'ingegnere senior che lavorava per Motorola Martin Cooper ha usato un cellulare per chiamare un potenziale concorrente nel mercato della telefonia mobile. Questa è stata la prima chiamata da un telefono cellulare mai fatta.

Il telefono pesava 1,1 kg, le dimensioni del telefono con cui Cooper ha effettuato la chiamata erano di 228,6 millimetri, 127 millimetri per 44,4 millimetri. È stato un prototipo che impiegava circa dieci ore per caricarsi con cui eri in grado di parlare per 30 minuti.

10 anni dopo, nel 1983, il Motorola DynaTAC 8000X è comparso sul mercato con un costo di poco più di €3.000. È stato il primo nella storia dei telefoni cellulare ad essere rilasciato commercialmente offrendo 30 minuti di conversazione, con la possibilità di memorizzare 30 numeri con un tempo di attesa di 6 ore. Diverse versioni sono state fatte tra il 1973 e il 1983. Le dimensioni e il peso dei prodotti sono stati ridotti e in aggiunta alla tipica tastiera telefonica a 12 tasti, aveva dei tasti speciali per la memorizzazione, l'invio, richiamata, blocco, volume.

Non vi è dubbio che nei primi giorni il marketing dei telefoni cellulari era rivolto a imprenditori di successo e ai più ricchi. I consumatori sono stati così impressionati dal concetto di essere sempre accessibili con un telefono portatile che le liste di attesa sono stati a migliaia, nonostante il prezzo iniziale elevato.

  • Costo: $9000 (valore odierno)
  • Di dimensioni più piccole dei precedenti modelli
  • Nuovi tasti funzione inclusi la memoria per memorizzare trenta numeri
  • Tempo di conversazione: 30 minuti, tempo di ricarica: 10 ore
  • Display a LED

1989 – Motorola MicroTAC, versione tascabile del DynaTAC. Conobbe una certa diffusione

1990: Nokia entra a far parte della storia dei telefoni cellulari

Nel 1898, Eduard Polon fonda Finnish Rubber Works, produttore di prodotti in gomma, che in seguito divenne Finnish Rubber Nokia. All'inizio del 20° secolo, Finnish Rubber Works stabilisce le sue fabbriche vicino alla città di Nokia, in Finlandia, e inizia ad usare Nokia come marchio dei propri prodotti. Alla fine del 1980 l'azienda decide di concentrarsi esclusivamente sui segmenti in più rapida crescita nel settore delle telecomunicazioni, principalmente i telefoni cellulari.

Nokia era saltato sul carro come un serio concorrente di Motorola, ma i telefoni non erano più competitivi. Messa a disposizione del pubblico nel 1989, Nokia offre la sua Mobira Cityman900, un portatile di peso di soli 800g rappresentando un enorme miglioramento rispetto al rilascio in precedenza del modello "simil mattone".

  • Costo: 9500 € (valore odierno)
  • Riduzione di peso e dimensioni
  • Tempo di conversazione: 50 minuti, Tempo di ricarica: 4 ore
  • Ripetizione dell'ultimo numero
  • Durata della chiamata
  • Impostazione tastiera e regolazione illuminazione
  • Pulsanti di visualizzazione delle funzioni
  • Impostazione volume della suoneria
  • Visualizzazione proprio numero
  • Indicatore di potenza del segnale
  • Indicatore della batteria

1996 – Motorola StarTAC: fu popolare anche da noi e uno dei primi modelli a definire il rapporto tra design vincente e successo commercialeLeggi l'articolo:

1996 – Nokia 8110. Il bananinoe. Cover a slitta scorrevole e una comparsa (in una versione un po' modificata) in mano a Neo-Keanu Reeves nel cult "Matrix"

1996 – Nokia 9000 Communicator – Era uno smartphone anche se all'epoca non conoscevamo la parola smartphone. Un must per i manager danarosi

 1998 Il NOKIA 5110 era il telefono scelto da molte persone. 

I principali miglioramenti rispetto ai modelli precedenti erano la riduzione delle dimensioni e un migliorato tempo di conversazione.

Aveva le cover intercambiabili e le icone del menu sullo schermo. Grazie a questo telefono, imessaggi di testo sono diventati tradizione in molti paesi. Nel 1998, Nokia ha superato il traguardo di 100 milioni di telefoni cellulari fabbricati. Nel corso di tale anno, hanno venduto 40,8 milioni di cellulari. Nokia è diventato ufficialmente al mondo il più grande produttore nella storia dei telefoni cellulari.

Nel 1999 il primo Blackberry è entrato a far parte della storia dei telefoni cellulari, prodotto da una società che sarebbe stata incoronato con la più rapida crescita sulla terra – Research in Motion Limited (RIM) 10 anni dopo ha rilasciato il Blackberry 850.

Il BlackBerry 850 è stato uno dei primi dispositivi mobili rilasciati sotto il marchio BlackBerry. Il dispositivo di comunicazione mobile ha una tastiera completa, che era inusuale per l'epoca. Poteva inviare messaggi, e-mail, inviare e ricevere pagine e agire come un organizzatore di base. Il BlackBerry 850 aveva un piccolo schermo che può visualizzare soli otto righe di testo. Nei tre mesi successivi dal suo annuncio RIM è salita del 50 per cento a partire da poco più di $22 a circa $33,50

  • Costo: €500 (valore odierno)
  • 4MB di memoria
  • alimentato da una batteria AA
  • peso 133g, che è esattamente lo stesso di un iPhone 3G
  • invio messaggi, e-mail
  • Tastiera QWERTY

1999 - Nokia 7110, primo cellulare dotato di browser wap per l'accesso a Internet in mobilità. Derivato dal banana-phone

Enter your text here ...

2000 - Il Nokia 3310, è cresciuto durante la metà fino alla fine del 1990 ed è stato il cellulare che tutti volevano e in effetti la maggior parte delle persone hanno avuto. Ancora oggi, il Nokia 3310 è ancora considerato nella storia dei telefoni cellulari come il telefono cellulare più indistruttibile mai fatto. L'antenna è stata progettata nel telefono stesso. Anche se, esteticamente più gradevole questo è stato l'inizio dei telefoni con le antenne integrate con una più povera ricezione comparso nei modelli futuri su tutta la linea.

  • Prezzo: €150
  • 126 milioni di unità vendute
  • messaggi lunghi tre volte la dimensione di un testo standard SMS
  • composizione vocale

2000 - Il primo telefono cellulare con fotocamera è stato introdotta commercialmente in Giappone con il J-SH04 dalla Sharp Corporation nel novembre 2000. Al prezzo di $500 US, il J-SH04 aveva una risoluzione di 110 000 pixel (0,1 megapixel), uno schermo LCD a colori, accesso a Internet con un solo tocco e un altoparlante.

  • Peso 84 g
  • Fotocamera VGA

2001 - Ericsson T68, uno dei primi cellulari con schermo a colori a raggiungere un buon successo commerciale. Nel 1997 Siemens introdusse il primo modello con schermo a colori, il modello S10 ma senza grandi risultati.

2003 - BlackBerry 7210 - Mentre l'Europa e il resto del mondo era regno di Nokia, gli Stati Uniti impazzivano per i BlackBerry, anzi i "CrackBerry" per l'abitutudine a rompere le scatole in qualsiasi momento con la mail in mobilità. Il modello nella foto è il primo con display a colori

2003 - NEC e606 - 3 Italia è il primo operatore a lanciare in Italia la terza generazione di telefonia mobile, con apparecchi come questo modello giapponese che supportava l'Umts (3G)

2004 - Il Motorola Razr V3. Il telefono più venduto a conchiglia sul pianeta, con una vendita di 130 milioni di unità nel 2004-2006. Fu inizialmente commercializzato come un telefono esclusivo alla moda e aveva il profilo più sottile del momento.

  • Costo: $449,
  • display a 260.000 colori da 2,5 pollici
  • Pulsanti di navigazione completamente a filo con la superficie del telefono
  • Supporto di file MP3
  • Connettività Bluetooth completa
  • SMTP e IMAP4

2007 - Nokia N95 - Prima del trionfo dell'iPhone (con il modello 3G) era il non plus ultra dei cellulari multimediali

Nel 2007  l'iPhone  di Apple con la sua tecnologia pionieristica ha cambiato il modo in cui percepiamo i telefoni cellulari per sempre.

L'interfaccia touchscreen su iPhone è diventata la progettazione di scelta e le sue applicazioni erano così popolari che nel 2010 Apple ha venduto 50 milioni di iPhone e al giorno d'oggi non è insolito vedere delle vendite superiori a 30.000 al mese. 

Ci sono, naturalmente, molti altri produttori di telefoni cellulari che hanno basato i loro design su iPhone di Apple, e la tecnologia sta progredendo così velocemente che chissà quale modello alla moda del prossimo anno ci sarà? .

2008 - Htc Dream - Il primo smartphone Android, il sistema operativo di Google destinato a diventare il dominatore del mercato

2010- Samsung Galaxy S - L'inizio dell'ascesa della compagnia coreana

Rate this blog entry:

Related Posts